Poggi di Baschi

Il paesaggio dei Poggi di Baschi costituisce un frammento significativo del "bel paesaggio" umbro originatosi nel corso dei secoli per l'opera dell'uomo, dominato dall'agricoltura collinare

l paesaggio delle policolture agricole dei Poggi di Baschi – nei Comuni di Baschi e di Montecchio – si estende per 2627 ettari.

I Poggi costituiscono un frammento significativo del “bel paesaggio” umbro originatosi nel corso dei secoli per l’opera dell’uomo, dominato dall’agricoltura collinare, in cui si alternano coltivazioni erbacee, seminativi e macchie. Attorno al borgo antico di Baschi si possono affrontare splendide escursioni nel paesaggio, di diversa difficoltà, osservando il Tevere come frontiera tra Umbria ed Etruria, in una ampia zona che si contraddistingue per l’antico insediamento della coltura della vite e dell’ulivo e per la presenza di antichi insediamenti rurali.

Nella zona ad aree più vocate ai seminativi (colture estensive di grano, girasoli e foraggere) si alternano soprattutto viti e ulivi, ma anche alberi da frutto e ortaggi.

L’integrità del paesaggio dei Poggi si mantiene elevata, grazie anche ad alcune iniziative che hanno saputo mantenere la continuità delle attività agricole. Finché l’attuale sistema del lavoro agricolo sopravvivrà, e finché gli operatori più vecchi potranno far pesare il proprio attaccamento alla terra, il paesaggio tradizionale dei Poggi di Baschi non sembra incontrare un’alta vulnerabilità. Ma in mancanza di tali condizioni inizierà, ed è già iniziata, l’avanzata del “paesaggio dell’abbandono“, con l’avanzata del bosco sui terreni marginali non più coltivati.

Poggi di Baschi

Condividi con amici e follower...

SEMPRE INFORMATA/O!

Per rimanere aggiornata/o sulle novità di SIMTUR (eventi, progetti, attività, notizie dai territori), non dimenticare di seguire la pagina Facebook.
Il bottone "Mi piace" è importante ma non più sufficiente: è necessario cliccare sui 3 puntini e spuntare la voce "Segui".

Segui SIMTUR su Facebook

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E' sufficiente inserire l’indirizzo e-mail nell’apposito modulo e accettare la privacy policy per iniziare a ricevere la newsletter di SIMTUR.
Se ti fa piacere, puoi anche iscriverti al canale Telegram. È gratis e puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento, senza impegno...

altri paesaggi rurali...

rurability: la piattaforma italiana delle migliori pratiche di sviluppo rurale sostenibile

Entra in contatto per conoscere le molteplici opportunità di cooperazione territoriale.

Contattaci senza impegno per attivare nel tuo territorio un progetto di valorizzazione dell'agrobiodiversità.