Oliveti delle Serre salentine

L'agrumeto garganico costruisce il paesaggio con lunghi frangivento costruiti con filari di leccio, alloro o lentisco, o con canneti. Tutte le arance sono riconosciute dal marchio IGP "Arancia del Gargano" e "Femminello comune IGP"

L’area individuata come rappresentativa degli oliveti salentini si estende per 1154 ettari nei comuni di Alessano, Specchia, Acquarica del Capo e Presicce.

La significatività dall’area non risiede solamente nella persistenza storica di una coltivazione secolare, ma anche dal fatto che questa è inserita in una particolare rete insediativa formata da una miriade di microinsediamenti, per lo più piccoli centri rurali, che si addensano e s’infittiscono scendendo verso Capo di Leuca, circondati da rigogliosi e secolari “boschi di ulivi“.

L’area si mantiene integra, e dopo lo spopolamento degli anni Cinquanta durato fino a qualche anno fa, oggi punta molto sulla valorizzazione delle risorse agricole e dei suoi beni culturali. Parte delle Serre mantiene con maggiore integrità i caratteri unificanti del paesaggio agrario salentino, particolarmente suggestivo in un alternarsi di pietre e alberi di ulivo.
Dal punto di vista della vulnerabilità si osservano elementi di criticità, anche cronica, come l’urbanizzazione diffusa, non controllata e in alcuni casi del tutto abusiva, l’allontanamento della forza lavoro dal settore agricolo, l’intensificazione delle pratiche agricole, la modernizzazione legata all’irrigazione a goccia, l’introduzione di varietà più produttive e l’uso di prodotti chimici e di mezzi meccanici per la raccolta e il diserbo.

Oliveti delle Serre salentine

Condividi con amici e follower...

SEMPRE INFORMATA/O!

Per rimanere aggiornata/o sulle novità di SIMTUR (eventi, progetti, attività, notizie dai territori), non dimenticare di seguire la pagina Facebook.
Il bottone "Mi piace" è importante ma non più sufficiente: è necessario cliccare sui 3 puntini e spuntare la voce "Segui".

Segui SIMTUR su Facebook

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E' sufficiente inserire l’indirizzo e-mail nell’apposito modulo e accettare la privacy policy per iniziare a ricevere la newsletter di SIMTUR.
Se ti fa piacere, puoi anche iscriverti al canale Telegram. È gratis e puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento, senza impegno...

altri paesaggi rurali...

rurability: la piattaforma italiana delle migliori pratiche di sviluppo rurale sostenibile

Entra in contatto per conoscere le molteplici opportunità di cooperazione territoriale.

Contattaci senza impegno per attivare nel tuo territorio un progetto di valorizzazione dell'agrobiodiversità.