Bosco da remi del Cansiglio

La Foresta del Cansiglio presenta una faggeta secolare, utilizzata dalla Repubblica di Venezia per la produzione di remi per le galere della sua flotta militare. Antica anche la presenza antropica di un ecosistema silvo-pastorale particolarmente vario e complesso

Il Bosco del Cansiglio, esteso per 5750 ettari, si trova nel territorio dei comuni di Farra d’Alpago, Tambre, Cordignano, Sarmede, Fregona, Budoia, Caneva e Polcenigo.

L’area risulta particolarmente significativa per la persistenza storica della faggeta utilizzata dalla Repubblica di Venezia per la produzione di remi per le galere della sua flotta militare e l’antica presenza antropica in un ecosistema silvo-pastorale particolarmente vario e complesso. Venne scelto nel 1548 dalla Repubblica di Venezia come suo “bosco da remi” per eccellenza, sottraendolo ad altri usi, a parte i pascoli lasciati all’uso privato e comunitario.

In seguito si cominciarono a sfruttare anche gli abeti, bianchi e rossi, assai meno numerosi dei faggi, ma presenti sia frammezzo a questi nel bosco misto che nelle peccete circostanti le vaste aree pascolive centrali.

Dal punto di vista naturalistico, il Cansiglio è ricco di mammiferi e di avifauna, come testimonia la presenza dello splendido gallo cedrone, mentre sembra certa la ricomparsa della lince.

L’area continua a mantenere la sua integrità soprattutto per la presenza della faggeta, anche se da circa mezzo secolo il trattamento forestale è improntato ai criteri della selvicoltura naturalistica, la quale prevede una evoluzione verso un bosco misto. Il pascolo, elemento paesaggistico fondamentale dell’area, è mantenuto dalla presenza di alcune aziende zootecniche insediate stabilmente e dall’attività stagionale di alcune malghe.
Per quanto riguarda la vulnerabilità le minacce principali per il Bosco del Cansiglio derivano dalla mancanza di unitarietà nella gestione e dall’incertezza sulla destinazione futura, dato che da tempo si confrontano e si scontrano proposte assai differenti.

Bosco da remi del Cansiglio

Condividi con amici e follower...

SEMPRE INFORMATA/O!

Per rimanere aggiornata/o sulle novità di SIMTUR (eventi, progetti, attività, notizie dai territori), non dimenticare di seguire la pagina Facebook.
Il bottone "Mi piace" è importante ma non più sufficiente: è necessario cliccare sui 3 puntini e spuntare la voce "Segui".

Segui SIMTUR su Facebook

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

E' sufficiente inserire l’indirizzo e-mail nell’apposito modulo e accettare la privacy policy per iniziare a ricevere la newsletter di SIMTUR.
Se ti fa piacere, puoi anche iscriverti al canale Telegram. È gratis e puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento, senza impegno...

altri paesaggi rurali...

rurability: la piattaforma italiana delle migliori pratiche di sviluppo rurale sostenibile

Entra in contatto per conoscere le molteplici opportunità di cooperazione territoriale.

Contattaci senza impegno per attivare nel tuo territorio un progetto di valorizzazione dell'agrobiodiversità.